Libri sotto l’albero

Siamo ormai a pochi giorni dal Natale. Il freddo si fa sentire, dai balconi e per le vie troviamo luci e luminarie, in casa dobbiamo passare periodicamente l’aspirapolvere perché tra albero e addobbi vari sul pavimento si crea una patina luccicante. E poi le bevande calde, un odore di vaniglia e cannella che viene dalla cucina, e sì, questo 2020 non è il Natale tradizionale senza i soliti aperitivi organizzati per incontrare l’amica che non vediamo spesso per augurarle tutto il bene e darle il regalo; non ci saranno le cene organizzate soprattutto per giocare a carte o quelle con i colleghi di lavoro; ahimè non ci saranno le fiere, quelle piene di prodotti locali, cose golose, prodotti artigianali e un angolo tutto dedicato ai bimbi con, magari, un Babbo Natale pronto ad ascoltare i loro sogni e desideri. Ma qualcosa non ci vieteranno di avere: la cultura, quella che scalda l’anima e ci arricchisce.

In questo post parlerò di libri che, a mio parere, sono ideali per questo Natale 2020

Il piccolo principe: Non può mancare una favola che conquista grandi e piccini già da un secolo (o quasi). Uno dei libri più letti nel ‘900, sfido a chiedere chi non possiede, abbia mai posseduto o solo sfogliato il libricino che fa sognare e insegna molto della vita.

Lo schiaccianoci: Continuando a parlare di favole quale migliore dello Schiaccianoci. La piccola Clara e le sue avventure che avvengono durante la notte di Natale

La saga di Harry Potter: Cosa strana, ogni libro di Harry Potter inizia nel periodo estivo (soprattutto il compleanno del maghetto che avviene il 31 luglio) e termina a fine primavera con la fine delle lezioni ad Hogwarts eppure Harry Potter fa spesso rima con Natale, forse perché… magico?

Il Canto di Natale: La notte di Natale più strana e avventurosa di tutte. La possibilità di poter rimediare ai propri errori e capire quanto bello è passare la vita in compagnia!

Piccole Donne: Classico dei classici, per chi è più grande Piccole Donne è una storia che non può mancare, voi in quale March vi riconoscevate?

Gli arancini di Montalbano: un grande dilemma durante le feste natalizie per il commissario siciliano più famoso: passare il capodanno con la fidanzata oppure a Vigata per mangiare gli arancini della sua cameriera Adelina… Essere o non essere? Chi vincerà, cuore o pancia?

Il giovane Holden: Forse la mia scelta è dettata dal fatto che quello che racconta l’adolescente più famoso degli Stati Uniti dagli anni ’50 a oggi avviene proprio prima di Natale, altro classico imperdibile.

L’ombra del vento: Altra storia bella da leggere che consacrò un grande scrittore. Ho letto questo romanzo proprio durante un Natale, regalatomi da mia sorella, quindi lo associo al Natale

Siddharta: iniziamo la zona delle scelte spirituali con questo capolavoro. So che non tutti hanno apprezzato Siddharta, chissà perché, io ne conservo un buon ricordo, e poi, durante il Natale è giusto ricordarci di essere meno materialisti.

La profezia di Celestino: Altro libro regalatomi durante un periodo particolare della mia vita, proprio prima di Natale. La trama non è tanto importante quanto il messaggio che trasmette. Che poi, puoi anche non crederci, ma farsi trasportare ogni tanto è bello.

Mangia, Prega Ama: Il percorso di una donna alla scoperta o riscoperta di sé attraverso un viaggio che la porta anche in Italia. Curiosità: spesso, quando dico a mia figlia “attraversiamo” penso a questo libro!

Buone letture a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *