Libri da leggere in estate (ai tempi del Covid)

Libri da leggere in estate (ai tempi del Covid)

La scuola è finita. Ci siamo buttati alle spalle una lunga primavera e adesso possiamo respirare un po’. I bimbi non hanno più videolezioni e non siamo costrette a stare dietro a dispositivi e app, foto e compiti da inviare e finalmente possiamo dedicarci un po’ a una sana lettura. Magari riprendere un libro che avevamo acquistato e che da tempo aspetta sul comodino o in libreria. oppure acquistarne di nuovi.

Questi sono consigli dettati dai miei gusti ma ho cercato di variare come piace a me per genere, classici e contemporanei, italiani e stranieri.

Storie di altri tempi

Ross Poldark: per gli amanti delle fiction e delle storie d’amore non scontate ecco una saga che fa per voi. Vi innamorerete della scrittura fluida e divertente di Winston Graham, di Ross e di Demelza e, naturalmente della Cornovaglia dell fine del 1700. Da leggere se amate le donne combattive e odiate le gatte morte, se vi piacciono gli uomini coerenti e coraggiosi e che si fanno i c… fatti loro.

Il conte di Montecristo: non finirò mai di consigliarlo. La storia di Edmundo Dantes che per un errore e uno scherzo antipatico finisce a marcire in carcere ma quel posto si trasforma in una possibilità di riscatto e rinascita e anche vendetta. una vendetta pensata, desiderata e bramata, voluta ardentemente tanto da progettarla in ogni suo minuzioso particolare. Di tempo Edmundo ne ha tanto. Da leggere se amate i romanzi che ti fanno battere il cuore e se vi piace l’idea che c’è sempre una forma di giustizia.

Libri sotto l’ombrellone: se volete leggere qualcosa di leggero, romantico e magico vi consiglio di buttarvi su due scrittori che sono molto gettonati.

Mathias Malzieu: se amate le favole e le storie d’amore e non volete qualcosa di scontato Malzieu fa a caso vostro. Il cantautore riesce a emozionare e far sognare con storie brevi ma intese. Che sia “Il bacio più breve della storia” o “La meccanica del cuore” e ancora “L’uomo delle nuvole” passerete dei momenti magici ed emozionanti.

Nicolas Barreau: partendo dal presupposto che questo scrittore non esiste ma, dicono, sia stato creato a tavolino da una casa editrice tedesca, la scrittura di questi topini che scrivono per questa casa editrice vi farà divertire senza impegnarvi tantissimo. Consiglio Il caffè dei piccoli miracoli.

Libri brevi belle storie

In estate capita spesso di voler leggere qualcosa di breve, magari tra un romanzo impegnativo e un altro. Ma i libri brevi riescono a scombussolarci lo stesso. Cito alcuni: Il ballo di Irene Nemirovsky, Il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach, Novecento di Alessandro Baricco, Io e Te di Niccolò Ammaniti.

Letteratura Russa

Secondo me tra una favola, una storia incredibile, una d’amore e una breve e intensa, un mattone russo ci sta. La letteratura russa l’adoro per pochi ma importanti motivi. Intanto, rispetto alla lunghissima storia della letteratura italiana quella russa inizia troppo in sordina esplodendo solo nell’ottocento. Poi i russi hanno quella capacità di narrazione intensa e ricca di particolari. Il problema quale libro russo scegliere per leggerlo in estate? Ho scelto Il giardino dei ciliegi di Anton Chekhov.

Premi Nobel:

Libri scritti da premi nobel? Grazia Deledda con Canne al Vento, Il vecchio e il mare di Hemingway, Il fu Mattia Pascal di Pirandello, Siddharta di Hermann Hesse

Premio Strega

Naturalmente, essendo a pochi giorni da questo importante premio, non potevo non citare alcuni dei libri del Premio Strega che ho letto (di uno in realtà ho visto solo il film e vorrei recuperarlo).

Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa; La ragazza di Bube di Carlo Cassola; Non ti muovere di Margaret Mazzantini; Caos Calmo (che spero di recuperare) Sandro Veronesi.

Buone letture a tutti!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *