Gennaio non ti conosco!

Diciamoci la verità, gennaio non è simpatico a molti. Se sei ricco e non hai un cavolfiore da fare parti e vai in un posto caldo, con mare cristallino e sabbia fine e bianca. Ma noi comuni mortali, a parte eccezioni, siamo costretti ad alzarci ogni mattina con il freddo, assonnati e con poca voglia di fare tutto, prepariamo il caffè, in bagno lottiamo per regolare l’acqua, uscendo c’imbattiamo nel freddo, in gatti in calore, il vicino di casa che ti ha chiuso la strada perché non sa parcheggiare. Il traffico, il freddo, le code, il freddo, i semafori, il freddo, i piedi ghiacciati e il freddo!

Ci sono molti motivi per cui gennaio diventa noioso, monotono e lungo, tremendamente lungo… Ho ragionato parecchio e ho stilato dei motivi per cui non amiamo molto questo mese e i pochi motivi per cui, invece, vale la pena viverlo!

È il primo mese dell’anno. Dicono che ha l’effetto del lunedì mattina solo che il lunedì dura un giorno e gennaio è lungo, molto lungo (studi scientifici dimostrano che sembra durare più di 31 giorni!). In più molti, me compresa, non hanno un rapporto tenero con Febbraio quindi essere consapevoli che appena finirà gennaio vi è pronto Febbraio non ci consola.

Fa freddo (ecco perché molti emigrano verso posti caldi…) ed è monocolore. Forse non è così monocolore, ma abbiamo salutato un mese colorato, pieno di luci, cibi caldi e buoni e calorici (anche l’acqua fa ingrassare a dicembre).E le luci vanno via, quei pochi che decidono di tenere un albero di Natale o le luci accese perché nostalgici ci rendono più tristi perché il Natale così sa di tristezza. I cibi sanno di tristezza perché abbiamo scoperto che anche quest’anno siamo ingrassati pur avendo rifiutata la terza fetta di pandoro farcita con nutella! Quindi dieta e poi, dato che siamo in un nuovo anno non vorrai fare vita vecchia, cambia, migliora, segui un corso… tutte cose che ci fanno stare tristi! Per non parlare degli studenti presi con le interrogazioni e gli esami!

Ci sono gli sconti. Le vetrine si spogliano di Natale e si vestono di SALDI! Ma tu non hai soldi, e perché sei senza soldi? Perché hai speso tanto in regali, regalini, presenti da portare nelle varie cene e riunioni; e il Black Friday? Quanto hai speso in quel venerdì nero che si è protratto sino a Santa Lucia? E se hai soldi non c’è la tua taglia oppure non trovi nulla che ti piace!

Sapevate quando è il Blue Monday, ovvero il giorno più triste dell’anno? A gennaio!

I giorni della Merla? Gli ultimi tre giorni del mese. Quindi se il gatto ha soddisfatto le sue voglie continuerà a miagolare perché sente freddo e non trova nulla da mangiare!

Sintetizziamo: C’è freddo, siamo grassi e poveri e anche tristi! Come e cosa facciamo?

L’unica cosa da fare per superare questo periodo è una bella coperta calda e colorata, il pigiama più bello che si possiede (un buon pigiama è un ottimo investimento!), un bel libro (niente libri che parlano di tristezza e povertà!) una tisana calda, magari depurativa o drenante, il cioccolato avanzato da tua figlia (dicono che metta di buon umore) meglio, del cioccolato fondente al peperoncino: il cioccolato fondente preso a piccole dosi migliora molto l’umore, non fa ingrassare, e il peperoncino attiva il metabolismo e una bella serie televisiva!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *