Intimo nero con merletti e frati

Siamo in Sicilia durante il periodo del boom economico. In un paesino apparentemente tranquillo s’intrecciano le vite di una ragazzina di umili origini, un vigile troppo curioso, un maresciallo, una bella e spregiudicata ragazza, un misterioso violinista, lo scemo del villaggio, un teppistello, alcuni delinquenti e dei frati cappuccini. Chi ha sparato a frate Agostino? E chi ha voluto la morte di uno degli uomini più stimati in paese? Cosa sanno i frati cappuccini su quei malviventi e perché sono accusati di far parte di una banda criminale?

Tratto da un fatto di cronaca vera e un processo che negli anni ’60 destò tanto scalpore, i personaggi di questo romanzo si muovono tra misteri, sogni, segreti e passioni accompagnati dall’incessante suono di un violino suonato, come afferma lo scemo del villaggio, dal Dio della Musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *